Anche per quest’anno Koan Studio è lieto di partecipare a uno dei principali Festival per la creazione di immaginari condivisi: “ICCHÉ CI VAH CI VOLE”

8 – 11 Giugno 2017 | Parco Villa Favard
via di Rocca Tedalda 158, FIRENZE
INGRESSO GRATUITO

“Icché Ci Vah Ci Vole” nasce per creare connessioni tra la cultura underground contemporanea cittadina, la cittadinanza e le istituzioni e pone l’accento sulla condivisione delle esperienze maturate lungo il percorso dagli artisti coinvolti, in modo che il festival non sia solo un momento ludico ma anche educativo, capace di creare un simbiosi tra formazione ed intrattenimento.”

Come sempre il Festival darà molto spazio alle realtà di autoproduzione e artigianato, grazie ad una serie di laboratori ancora in fase di preparazione ed uno ampio spazio espositivo che sarà curato dall’Associazione Culturale Source e dall’Associazione Culturale Threefaces a cui si aggiungeranno 10 espositori selezionati tramite bando.

L’8 Giugno sarà la giornata dedicata alla musica live alternativa locale, selezionata dalla rete fiorentina degli studi di registrazione e sale prove – Switch Live Net – in cui si esibiranno i gruppi che più hanno attirato l’attenzione del pubblico. Una giornata di rock e dintorni, ma soprattutto di qualità nostrana, di sonorità nuove ed emergenti, un viaggio nel panorama delle band musicali indipendenti che spesso non hanno nulla da invidiare alle realtà già affermate:

NOTHING FOR BREAKFAST [FIRENZE] – live
TUNDRA ORBIT [FIRENZE – LUCCA] – live
UPANISHAD [FIRENZE] – live
BEYOND THE GARDEN [FIRENZE] – live
CANCE [FIRENZE]

LUV Dance Movement – Saggio di fine anno di Tessuti aerei a cura di Gabriel Zoccola Iturraspe
Carolina Pezzini – Palco principale – Letture
Tra i Binari – Reading “Nosotros, los sobrevivientes” – Francesco Mugnari
Attouno – Incursioni di improvvisazioni teatrali – Lea Landucci

Durante tutta la durata del Festival sarà presente una postazione radio interna dove si alterneranno una serie di conduttori e programmi locali e non, ognuno dei quali condividerà la sua idea di intrattenimento musicale, dando spazio anche alla variegata moltitudine di ospiti del Festival.

LIVE PAINTING:
Durante i giorni del festival verrà realizata un’opera su grande scala dall’artista urbano Awer che, con gli spray, graffiterà su di una struttura appositamente progettata e costruita da No Dump. Il Festival ospiterà anche i lavori di numerosi artisti urbani, writers, tatuatori, scultori italiani e stranieri, che si esibiranno in una serie di live painting e performance realizzando opere ed installazioni attraverso stili e tecniche differenti, su dei supporti realizzati con materiali di recupero.

ALL’INTERNO DEL FESTIVAL TROVERETE UN AREA CHILLOUT E UN BAR CON CIBO E BEVANDE.